Su di noi

Reggae Seeds,

la nostra filosofia nella nostra genetica

Reggae seeds è un’ iniziativa nata nell’ anno 2006, ma che vanta anni di esperienza alle spalle.

Ci dedichiamo a la ricerca e selezione genetica con l’intenzione di fare arrivare nelle vostre mani gli incroci selezionati, creati con i piccoli gioielli che conquistiamo a partire da interscambi e selezioni.

La base delle nostre genetiche è che sono portatrici si alte concentrazioni CBD cosa che le rende molto adatte all’uso medicinale.

Il nostro prodotto è frutto della ricerca e del lavoro con la genetica ed il risultato della nostra selezione, fatta di semi di ogni genere, tanto commerciali come “landraces”.

Le nostre selezioni vengono da varietà stabili e conosciute nel mondo cannabico, questa è una garanzia di qualità

Le piante della Famiglia Reggae sono una selezione genetica che hanno come denominatore comune, una struttura molto adatta per la coltivazione indoor, piante basse e poco ramificate, ma anche adatte per essere coltivate outdoor.

Perché semi regolari in un mercato di femminizzate?
Noi abbiamo imparato a coltivare con semi regolari e ci è andata molto bene. Abbiamo imparato a distinguere tra maschio e femmina, a selezionare madre e padre, a fare i nostri incroci e quindi avere selezioni di madri con genetica esclusiva.

In Reggae Seeds crediamo che i maschi siano di vitale importanza, con essi abbiamo il potere di collaborare alla creazione di diversità genetica nel cannabis

Ci piace consumare prodotti biologici e naturali, senza manipolazioni genetiche, senza prodotti chimici, per il nostro bene e per la conservazione delle specie vegetali.

Però l’esperienza ci ha mostrato che lavorando con le femminizzate è possibile raggiungere genetiche eccellenti, è anche per questo che offriamo la linea Funky Experience, le nostre genetiche femminizzate, incroci di qualità.

Speriamo che possiate godere delle nostre varietà, nella stessa maniera in cui lo facciamo noi. Che il nostro minimo apporto al mondo del cannabis serva per recuperare la ricchezza genetica del cannabis tanto castigata in quest’ultimo secolo.